Il lavoro è lavoro!

Oggi, chiacchierando con la fotografa, mi sono resa conto che noi wedding planner non siamo le uniche a vivere la dura situazione alla quale ci stanno mettendo di fronte coloro che pretendono di fare il nostro lavoro non solo senza averne i requisiti, ma SOPRATTUTTO senza averne un diritto legale.

Ho scoperto che ci sono tanti fotografi “abusivi” che si propongono agli sposi a prezzi ridicoli (ma anche no!), reputando questo un mero hobby per arrotondare lo stipendio preso facendo tutt’altro, RUBANDO così lavoro a coloro che pagano le tasse e si fanno GIUSTAMENTE retribuire per riuscire a mandare avanti un’attività totalmente in regola.
Spero che un giorno tutto ciò cambi: spero che i clienti si rendano conto del valore aggiunto di un professionista che prende sul serio il proprio lavoro, considerandolo come tale; spero che chi è vittima di queste ingiustizie abbia la forza ed il coraggio di ribellarsi a questo affronto, perché è di fatto un affronto all’onestà ed il buon senso; spero che questi LADRI si rendano conto di che danno stanno procurando non solo alle professioni stesse, ma anche all’Italia che paga!
Scusate lo sfogo, ma ormai ne sto sentendo troppe!

Camilla

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.